Il passaggio del tempo e i discorsi in spiaggia….

Postato il

???????????????????????????????????????Ormai consolidato il fatto che il passaggio del tempo è uno dei miei temi preferiti, l’altro pomeriggio, al mare, ho ascoltato una parte di un discorso di una signora con una sua amica il cui fulcro era proprio lo scorrere del tempo…l’occasione era il compleanno della signora A, che compiva 40 anni mentre un certo ragazzo X, a quanto riportato dalla signora B, ne compiva solo 19; questo dato ha fatto si che la signora A esclamasse la solita “formuletta”: “Ah, quanto vorrei tornare indietro…vorrei proprio far cambio, io 19 e lui 40″….tutto qui, il discorso da me sentito…poi sono sprofondato nella mia musica grazie agli onnipresenti auricolari.

Ora, il discorso è senz’altro banale, ma a chi non è mai capitato di ascoltarlo o di pronunciarlo, seppur con alcune ovvie varianti? Qual è la ragione di un siffatto ragionamento? Non si è contenti della vita attuale e si vuole tornare a quella precedente, come se in quella passata i problemi fossero inesistenti? A mio avviso molti di noi, guardando al proprio passato, lo “colorano” in modo positivo, come fosse una vera e propria “età dell’oro”, senza ricordare come i vari problemi fossero pesanti nel momento in cui si dovevano affrontare. Non metto in dubbio che il passaggio degli anni porti con sé anche un aumento di responsabilità e di preoccupazioni  ma per quanto mi riguarda NON vorrei tornare indietro….a parte il fatto che, ovviamente, è impossibile, ma non cambierei il mio “io di oggi” con quello di ieri…la vita è un percorso in cui ogni tappa è assolutamente necessaria per il nostro sviluppo….quello che si è fatto, quello che non si è fatto, esperienze, non-esperienze concorrono a formare il nostro io attuale che è sempre in crescita (se lo vogliamo).

Tornare indietro per “divertirsi di più”? Perché si ha paura delle rughe? Meglio vivere l’attuale guardando al passato per trarne utili suggerimenti per il futuro cercando sempre di essere contenti di ciò che si è, questa è la giusta via, secondo me.

3 pensieri riguardo “Il passaggio del tempo e i discorsi in spiaggia….

    passoinindia ha detto:
    18 luglio 2013 alle 21:40

    Uno dei motivi per cui, pur amando il mare, non mi reco più tanto spesso in spiaggia. Sono stufa delle banalità e dei discorsi di questo ed altro tipo. Per il resto non tornerei indietro neppure io.

      gianginne ha risposto:
      21 luglio 2013 alle 08:29

      Hai perfettamente ragione, ma al mare non ci si riuncia, basta portarsi dietro della buona musica!😀 (così come in treno ecc. ecc.)

    laurin42 ha detto:
    21 luglio 2013 alle 22:19

    Pour parler…diceva mia nonna.
    Del resto io sono oggi il risultato delle mie esperienze che ho scelto di fare per trarne insegnamenti e scoprire le mie capacità. E non ci sono fallimenti ma solo risultati. Se sono consapevole di essere io l’artefice di quella che sono oggi allora sono contenta. Altrimenti non lo sarei mai, a qualsiasi età.
    E dopotutto voglio vivere il presente e avere una visone del futuro.
    Love
    L

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...